Mercatini di Natale a Villach e Velden

Domenica di fine novembre, splende il sole e l’aria è frizzante, si va… destinazione Austria, tra Villach e Velden per i mercatini di Natale.

Un po’ di geografia 

Villach si trova in Carinzia, zona sud-est dell’Austria, subito dopo il confine italiano (ca. 25 min.).
Una piccola cittadina, tranquilla, adagiata sulle rive del fiume Drava.
Velden è poco distante (ca. 20 min da Villach) sulla sponda meridionale del Worthersee.
Famosa per il casinò e gli alberghi super chic affacciati sul lago.
Entrambe, sotto Natale, si riempiono di lucine e le strade sono invase dalle bancarelle dei Mercatini di Natale.

A Villach si mangia

Non ero mai stata a Villach per i mercatini di Natale e l’aspettativa, sarò sincera, era alta.
Diciamo che mi immaginavo qualcosa di simile ai mercatini altoatesini con tanti ninnoli, candele, calde e soffici coperte… niente, a Villach si mangia!
La gran parte delle bancarelle offre, infatti, prelibatezze enogastronomiche: miele, sughi, senape di tutti i tipi, cioccolata, frutta, bretzel, patate al cartoccio ripiene, speck, wurstel a non finire, e ovviamente birra, vin brulè, punch… per la serie, sono le 10 di mattina ma tu già mangeresti il mondo.
Mi sono contenuta, ho preso solo roba da poter portare a casa e mangiare con calma, vedi bretzel alla cipolla (magnifici!) e wurstel giganti (ancora non so come cucinarli, si accettano consigli)… evviva i mercatini di Natale!!
Esiste anche un piccolo mercatino, all’interno del parco, con ninnoli natalizi… i più belli, secondo me, i cuori in legno <3

mercatini natale austria - thats smart way

A Velden è Natale

Velden ha sempre un che di romantico, con la passeggiata lungo lago, le barchine a noleggio, le montagne tutto attorno, ma a Natale… wow!
Non avendo un vero e proprio centro, le bancarelle sono sparpagliate un po’ ovunque: lungo le rive del lago, nel parco, sulla via principale.
A differenza di Villach, però, qui l’atmosfera che si respira è proprio quella del Natale.
Le bancarelle sono molto carine, tutte addobbate con luci e ghirlande, gli alberi sono tutti rivestiti di lucine (rigorosamente bianche!) e negli spiazzi ci sono dei bracieri, con il fuoco che schiocca, per scaldarti bevendo una tazza di tè.
Qui le bancarelle per mangiare sono la minoranza, ce ne sono, invece, tantissime di ninnoli e addobbi, di tutti i materiali, di tutti i tipi, e il vischio viene venduto ad ogni angolo. Bellissimo!
Ho comperato degli addobbi per l’albero veramente deliziosi.

Le lucine rendono tutto più bello

La bellezza di questi mercatini di Natale esce, però, la sera, quando scende il buio e risplendono le lucine, rendendo tutto più magico.
Sul lago si accende l’abete gigante, tutto bianco, molto elegante, bellissimo.
A Villach accendono il cielo sopra la pista di pattinaggio sul ghiaccio… una tenda fatata di luci bianche e argentee, sembrano diamanti che brillano.

 

Certe paure mi resteranno a vita

Da piccola, con i miei genitori, sono andata a vedere una sfilata dei Krampus (dei diavoli, pelosi, cattivi, terrorizzano la gente e fanno i dispetti ai bambini), ne sono rimasta traumatizzata, una paura allucinante. Non ne ho più voluto sapere.
Alla soglia dei 30 anni ho dovuto affrontare le mie paure… a Velden c’era la sfilata dei Krampus!!
Brutti e paurosi esattamente come me li ricordavo.
I primi sono stati abbastanza tranquilli, giusto qualche corsa e qualche ringhio.
Cominciavo a credere che da piccola si fosse trattato solo di suggestione.
I gruppi seguenti (provenivano da diversi paesi dell’Austria) sono stati, però, un crescente di “cattiveria”: correvano, suonavano i loro campanacci, ti davano contro, ti frustavano con i rami di betulla (fanno malissimo, ma veramente malissimo, ho ancora i segni sulle gambe), ti scompigliavano i capelli, ti trascinavano, ti caricavano in spalla e ti portavano via.
Nel giro di mezz’ora ero terrorizzata esattamente come quando ero piccola, perchè ok, adesso sono in grado di razionalizzare e so che non possono farmi niente, ma l’idea di venire ripetutamente presa a frustate e quindi provare dolore, bè fa paura.
Ho visto ragazzi, grandi e grossi, nascondersi dietro alle fidanzate o dentro i negozi… rendo l’idea?!

 

Krampus a parte, mi rendo conto di essere di parte, ma io adoro il Natale e tutto mi sembra più bello, più magico.
Non a caso si dice che… It’s the most wonderful time of the year!

Share This:

Autore dell'articolo: thatsme

5 thoughts on “Mercatini di Natale a Villach e Velden

    […] Se vi va passate a leggere il mio post sui mercatini di Natale in Austria (sì, ce l’ho portato e sì, le bancarelle le ho viste da sola!). Per il link, basta cliccare qui […]

    Anonimo

    (dicembre 10, 2015 - 8:20 am)

    Post molto carino, non avevo mai sentito parlare dei mercatini di velden!

      thatsme

      (dicembre 10, 2015 - 9:41 am)

      Grazie mille! In realtà sono stati una bellissima sorpresa anche per me! 🙂

    Alessandra

    (dicembre 15, 2015 - 6:01 pm)

    Fortunatamente non mi sono presa le frustate dei diavoli, ma il modo in cui mi hanno “puntata” mentre passeggiavo per i mercatini di Innsbruck ha fatto venir voglia anche a me di nascondermi!!! Comunque concordo, neanche i Krampus possono sminuire la magia del Natale 🙂

      thatsme

      (dicembre 16, 2015 - 4:12 pm)

      ahahahah ti posso assicurare che sono veramente cattivi, gli ultimi segni sulle gambe mi sono andati via la scorsa settimana!
      A San Candido ho rischiato di ritrovarmi di nuovo in mezzo alla sfilata dei Krampus… sono scappata prima 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.