i colori della grotta

Lago di Garda alternativo

A due passi dal Lago di Garda: Cascata del Varone e Borgo di Canale

Se anche voi vi trovate a passare nella zona nord del Lago di Garda e avete voglia di fare una piccola deviazione per vedere due luoghi un po’ fuori dai soliti giri… ecco dove andare!!

La Cascata del Varone
Sulla strada che porta a Tenno (vale sia che arriviate direttamente dal lago, sia che arriviate da Trento), troverete una casa rossa con scritto a lettere cubitali in bianco “Parco Grotta Cascata Varone”, impossibile sbagliare!

cascata del varone

Entrare in questo parco è come entrare in un mondo incantato.
Pochi scalini, un arco e ti trovi in un cortile interno circondato dal verde.
Anche se fuori c’è un sole pazzesco e sono 35°, lì ad accoglierti c’è una leggera pioggerellina (quasi vaporizzata) e l’aria è fresca.
La cascata, non è subito visibile, precipita all’interno della montagna.
Nel corso dei secoli l’acqua ha scavato la roccia e creato una bellissima grotta con forme dolci e contorte al tempo stesso.
La parte inferiore della grotta è secondo me la più bella. Man mano che ti addentri, il rumore dell’acqua scrosciante si fa più forte, la pioggerellina si fa più intensa e il vento si fa più pungente.
Dopo un paio di curve ecco che appare la cascata, che di per sè non è nulla di così trascendentale ma l’ambiente che la circonda e le luci soffuse e colorate che illuminano l’interno della grotta, la rendono magica.
Dentro non resisti molto se sei in maniche corte, un po’ perchè è effettivamente freddino, un po’ perchè ti infradici subito…. però è veramente uno spettacolo!

Una volta all’aperto si prende un sentiero a scalini che curva dopo curva, circondato da piante e fiori di tutti i colori, ti porta alla seconda grotta.
Qui sei quasi in cima alla cascata e una passerella ti accompagna affianco al salto d’acqua e sopra  al niente… sei sospeso a circa 100mt d’altezza.
La vista è molto bella anche da qui ed è sicuramente molto emozionante, ma la parte inferiore è molto più scenografica!

Il giro alla cascata del Varone dura poco, giusto una mezz’oretta.
Il prezzo del biglietto è di € 5,50. Il parcheggio è gratuito.
Si suggeriscono scarpe con la suola in gomma e, volendo, un kway o un maglioncino per i più freddolosi!

Finita la visita alla cascata, prendete la macchina e siete pronti per scoprire l’altra chicca.
Poco distante dalla cascata, continuando a salire, trovate infatti un Borgo che è stato eletto fra i 100 più belli d’Italia e una passeggiata tra i suoi viottoli vi farà subito capire perchè!!

Borgo di Canale di Tenno
Seguendo le indicazioni per Lago di Tenno (fateci un salto, è molto carino!), arriverete ad un bivio. Girate a destra e proseguite per Canale e Calvola!
Il primo paese che incontrare è Canale ma voi salite ancora un paio di curve fino ad arrivare a Calvola…. lasciate la macchina e inoltratevi tra i suoi viottoli.
Da questo Paese, soprannominato anche “il balcone sul Garda” godrete di una vista strepitosa su tutta la vallata sottostante fino alle acque del lago (una vista bellissima ce l’avete se seguite le indicazioni per l’Agriturismo Calvola).

vista da calvola

Dopo esservi rifatti gli occhi, scendete a Canale di Tenno.
La macchina dovrete lasciarla lungo la strada dove trovate un buco libero perchè il paese è solo pedonale.

Canale è un piccolo borgo di origine medievale dove il tempo sembra essersi fermato.
Con una passeggiata tra i suoi viottoli in acciotolato vi lascerete incantare dalle sue case di sassi con i balconi in legno stracolmi di fiori. Il susseguirsi di corti e cortili, archi e sottopassi ti portano a curiosare sempre un po’ più in là. La calma e la tranquillità di questo posticino ti fa credere di essere fuori dal mondo.
Un solo locale accoglie i visitatori per un po’ di carne salada e un buon vino in quella che si può considerare la piazza centrale… un paio di sedie all’aperto per fare due chiacchiere in compagnia.
Per mezz’ora, passeggiando tra una via e l’altra, ti dimenticherai di tutto e ti godrai la tranquillità di questo angolino a due passi dal Garda.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se siete in partenza per l’alto Garda vi consiglio un’app (che a me è stata segnalata dall’Ufficio del Turismo di Torbole) da scaricare sul vostro smartphone: “Tesori nascosti”.
Un app molto carina che suggerisce diversi itinerari per farti scoprire gli angoli meno conosciuti e i dintorni più spettacolari del Lago di Garda.
Ovviamente uno degli itinerari porta anche a Canale e Calvola!

Share This:

Autore dell'articolo: thatsme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.