porto vromi zante

Zante: guida alle spiagge più belle

Le più belle spiagge di Zante

Zante ha veramente una quantità e varietà sorprendente di spiagge. Si passa da quelle lunghe e sabbiose a quelle che neanche si possono definire spiagge perchè completamente rocciose.
Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Sostanzialmente possiamo dividere l’isola di Zante in tre zone:

  • costa sud: spiagge lunghe e sabbiose
  • costa est: spiaggette di medie dimensione di sassi piccoli o sabbia
  • costa ovest: piccole calette ricavate nella roccia

In una settimana abbiamo visto diverse spiagge, ecco le mie preferite!

COSTA EST

Spiaggia di Makris Gialos
Si trova nella parte nord della costa orientale di Zante.
In questo caso ad essere molto bella non è solamente la spiaggia, ma anche la strada per arrivarci. Si gode di una vista sull’intera costa che è spettacolare!!
La spiaggia è piccolina e si trova subito sotto la strada. Non essendo questa particolarmente trafficata, non crea disturbo.
E’ fatta di piccoli ciottoli ed è attrezzata con sdraio ed ombrelloni.
L’acqua è cristallina e ricca di pescetti. Volendo per gli amanti dello snorkeling è possibile costeggiare la costa alla ricerca di grotte marine.
Noi abbiamo mangiato nella taverna posta in posizione panoramica, sulla sinistra, dando le spalle alla spiaggia “Taverna Pilarnos”. Una tipica taverna greca, tutta bianca e blu, circondata da ulivi e con i gatti che girano tra i tavoli. Gode di una vista privilegiata sulla spiaggia sottostante e si mangia bene!
Ombrellone + due lettini: € 8,00

Questo slideshow richiede JavaScript.

Spiaggia di Banana
Si trova quasi sulla punta del promontorio a Sud est di Zante.
Per arrivare in spiaggia è necessario attraversare una pineta. Il parcheggio è ampio, quindi anche in macchina non dovreste avere problemi.
E’ una delle spiagge più mondane e meno “tipicamente greche” dell’isola.
E’ di sabbia, molto lunga e ampia, ma interamente occupata da ombrelloni (arrivano fin quasi in acqua).
Il mare, super blu, diventa subito profondo.
Il servizio in questa spiaggia è impeccabile, ragazzi abbronzatissimi girano senza sosta tra gli ombrelloni per portarti da bere e da mangiare.
Noi abbiamo optato per pranzare in uno dei tanti ristoranti sulla spiaggia. Anche questi molto moderni e con un menù decisamente internazionale: omlette giganti e hamburger la fanno da padroni.
Ombrelloni e due lettini: € 6,00

Spiaggia di St. Nikolas
Si trova poco dopo la spiaggia di Banana.
Anche in questo caso la strada corre un po’ interna rispetto alla costa, quindi per arrivare in spiaggia bisognerà percorrere una strada (asfaltata) che porta fino al parcheggio.
St. Nikolas non è una spiaggia molto grande. E’ una semiluna di sabbia rovente (!!) con un mare cristallino che degrada dolcemente. Perfetta anche per famiglie con bambini piccoli.
Sicuramente molto carina non è una delle spiagge più tranquille di Zante. Qui si possono provare sport acquatici di ogni tipo! Noi abbiamo optato per il materassone volante… letteralmente volante!
Lungo la spiaggia ci sono diversi bar e taverne. Abbiamo provato la taverna leggermente sopraelevata all’estrema destra della spiaggia… da non tornarci!
Come già detto nel post sui consigli di viaggio, per arrivare a questa spiaggia abbiamo optato per un servizio bus gratuito a patto che una volta in spiaggia si usufruisse di almeno uno dei servizi offerti.
Ombrellone e due lettini: € 12,00

COSTA SUD

Spiaggia di Gerakas
Si trova all’estremo sud-est di Zante, all’interno del parco protetto per la riproduzione delle tartarughe, ed è un vero paradiso.
La spiaggia è lunga e sabbiosa con un mare dall’acqua trasparentissima che degrada dolcemente.
Le tartarughe qui vengono a deporre le uova e quindi parte della spiaggia è recintata in modo da non creare danni. L’accesso è consentito solo ai volontari.
Sulla sinistra c’è una bellissima scogliera a cui però è impossibile avvicinarsi. La parete è, infatti, di argilla e visto il numero sempre maggiore di coloro che ne staccavano un pezzo per farsi dei fanghi di bellezza, per evitare il crollo della parete è stato bloccato l’accesso.
La spiaggia è attrezzata con ombrelloni e lettini ed è l’unica eccezione che viene fatta in un’area per il resto protetta.
Il parcheggio, ad esempio, non è proprio a ridosso della spiaggia (si, a piedi si sta comunque 2min) e i ristoranti e bar sono vicini ad esso e quindi esterni all’area protetta.
Noi abbiamo scelto un localino, di cui non ricordo il nome, che sembrava molto carino visti i tavolini sotto gli alberi… una sorta di taverna/bar che offriva panini e hamburger… il cibo era immangiabile!!
Io le tartarughe non le ho viste ma mi sono comunque divertita a passare ore in ammollo in quest’acqua spettacolare per cercarle!
Ombrellone e due lettini: € 12,00

COSTA OVEST

Spiaggia del Navagio (o spiaggia del Relitto)
Qui ci si arriva rigorosamente via mare, non ci sono alternative, ma di questo abbiamo già parlato nel post “Zante: tour in barca”.
La spiaggia è piccolina ma ovviamente molto scenografica, non solo per il relitto che qui vi campeggia, ma anche per l’alta scogliera a picco tutta intorno.
Il colpo d’occhio è sicuramente pazzesco: scogliera altissima e bianca e mare turchese!!!
Non ci sono ombrelloni, nè lettini, nè bar, nè niente… solo una bellissima, spettacolare spiaggia!

spiaggia del navagio zante

Porto Vromi
Ecco evitate il nostro errore!
Ci siamo diretti a Porto Vromi aspettandoci una bella spiaggetta e invece nulla! C’è solo l’attracco per le barche che fanno la spola con la costa del Navagio.
La strada per arrivarci è lunga e tutta curve, ma il panorama è da togliere il fiato! Non per niente è stata l’unica nota positiva di questa gita inconcludente!

porto vromi zante

Porto Limnionas
In assoluto il mio angolo preferito di Zante.
Si arriva seguendo le indicazioni dal paesino di Agios Leon (circa a metà della costa occidentale).
Porto Limnionas non è una vera e propria spiaggia, nè tanto meno un porto come lascia intendere il nome. E’ una piccola insenatura con l’acqua di un colore pazzesco.
La costa è stata rielaborata a terrazzoni in modo da facilitare l’accesso al mare.
Un’unica taverna è presente in questa baia e mette a disposizione ombrelloni e lettini in una zona attrezzata nella parte alta della scogliera in mezzo agli ulivi (in realtà sono ancora piccolini, ma cresceranno).
Il mio consiglio è o di arrivare la mattina presto (diciamo entro le 9.00) o di prenotare ombrellone e lettino il giorno prima (basta chiedere in taverna comunicando nome e orario di arrivo previsto).
Per entrare in acqua ci sono diverse alternative: dalla piattaforma a livello del mare per un ingresso più tranquillo, dal trampolino posto lì affianco o tuffandosi da una delle rocce se siete coraggiosi!
L’acqua è tranquilla e trasparentissima ma non proprio caldissima, anzi, ogni tanto si incrociano delle correnti di acqua veramente gelida. Ovviamente è da subito profonda quindi forse non è la spiaggia perfetta per portare bambini!
L’insenatura è ricca di grotte raggiungibili a nuoto e pescetti e stelle marine non mancano!
Ombrellone e due lettini: € 6,00

Questo slideshow richiede JavaScript.

Porto Roxa
Qui si può arrivare o da Porto Limnionas attraverso una strada che costeggia la costa o sempre da Agios Leon.
L’abbiamo scoperta per caso dopo aver pranzato a Porto Limnionas. Là gli ombrelloni erano già tutti pieni e visto il sole cocente era impossibile stare sulle rocce senza un riparo (quindi abbiamo prenotato un ombrellone e siamo tornati il giorno dopo).
Anche Porto Roxa non è una vera e propria spiaggia. E’ più che altro un tratto di scogliera riadattato con ombrelloni, lettini e letti dondolanti (v/foto).
Qui ti tuffi direttamente in mare aperto, non ci sono insenature, baie, spiagge a mezzaluna… niente, dritti nello Ionio!
Il fondale è uno spettacolo quindi non dimenticatevi maschera e boccaglio.
Alle spalle della “spiaggetta” c’è una taverna (che non abbiamo provato) e un asinello che allieta con il suo ragliare la tua giornata.
Il punto forte di Porto Roxa, però, è il tramonto!
Da qui si ha una vista bellissima sull’orizzonte infuocato. Da Porto Limnionas non si vede altrettanto bene!
Porto Roxa l’abbiamo scoperta per caso, ma ci è piaciuta moltissimo!
Ombrellone e due lettini: € 5,00

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo è quanto… ovviamente di spiagge ce ne sono moltissime, ma, come già detto, queste sono le mie preferite… le vostre quali sono/saranno?

Share This:

Autore dell'articolo: thatsme

1 thought on “Zante: guida alle spiagge più belle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.