Zante con That's Smart Way

Tour di Zante in barca

Tour di Zante in barca

Zante è un’isola molto bella, ma ha il “difetto” che tutta la parte settentrionale è caratterizzata da alte scogliere a picco sul mare che creano piccole baie (tra cui la famosa spiaggia del relitto) e stupende grotte (le Blue Caves) che seppur bellissime e scenografiche non sono accessibili via terra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Visitare Zante senza però sbarcare sulla spiaggia del Navagio è assolutamente vietato, quindi quando ci siamo stati l’anno scorso abbiamo cercato una soluzione che fosse affidabile ed economica allo stesso tempo.
Abbiamo optato per la “crociera” venduta da uno dei tanti tour operator di Argassi.

Al costo di  € 22,00 a persona abbiamo fatto una crociera della durata di un giorno aggirando l’isola di Zante. Guida in italiano (anche se conveniva ascoltare quella inglese perchè più preparata), bar a bordo (a pagamento), musica e 3 soste imperdibili:

1. la spiaggia del Navagio

2. bagno e snorkeling in una caletta spettacolare raggiungibile solo via mare

3. bagno all’interno di una delle Keri Caves

La partenza è dal porto di Zante, dove vieni portato da un pullman che ti preleva vicino al tuo hotel.
Foto di rito prima di salire e finalmente si salpa.

Il battello resta sempre molto vicino alla costa e la guida ti indica man mano tutti i paesini e le spiagge che si incontrano.
Facendo questa crociera il primo giorno ci si fa già un’idea di massima di quali sono le spiagge in cui vale la pena andare e quali invece si possono saltare a piè pari.

zante by boat

Le prime ore di traversata trascorrono tranquille, costeggi le famose Blue Caves (volendo ci sono gite organizzate specifiche per poterle visitare) e se sei fortunato, come lo siamo stati noi, vedi anche qualche foca nuotare placida da una grotta all’altra… tenerissima e gigante!!!!

Questo slideshow richiede JavaScript.

La prima sosta, come detto, è alla spiaggia del relitto (o Navagio).
Qui si può sostare per massimo un’ora (tempo imposto per evitare sovraffollamenti).

L’arrivo ti lascia senza fiato.
La spiaggia la scorgi all’ultimo perchè protetta da alte scogliere su 3 lati, ma quello che proprio ti spiazza è il colore del mare… dal blu intenso lascia spazio ad un azzurro chiaro veramente spettacolare.
Non per niente questa è considerata la più bella spiaggia di Zante e una delle più belle della Grecia!

Come ci è stato spiegato il colore dell’acqua (che tra l’altro è si azzurrissima, ma torbida) è dovuto allo sbriciolarsi delle rocce calcaree che la circondano.

Il famoso relitto si dice fosse una nave adoperata per il contrabbando di sigarette, arenatasi in una secca ha pian piano creato attorno a lei un’intera spiaggia (unione dello sgretolarsi della costa e del bloccarsi dei detriti per azione della nave).

E’ possibile, anche se sconsigliato, salire sul relitto, ma bisogna prestare particolare attenzione a non tagliarsi o graffiarsi in quanto il metallo è completamente arrugginito.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La seconda “sosta” è solo ad uso fotografico. Ci si ferma in prossimità di Porto Vromi per ammirare, all’ingresso di una grotta, il profilo di Poseidone… la natura sa essere veramente spettacolare!

profilo di poseidone

Si riparte e ci si dirige verso la parte più meridionale di Zante e le Keri Caves.
Prima di arrivare, però, sosta bagno in una piccola caletta dalle acque cristalline e trasparentissime.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Arriviamo alle Keri Caves e con la barca riusciamo ad entrare fin dentro ad una delle grotte più grandi. Ammetto che entrarci con una nave fa piuttosto impressione.

Keri Caves

L’ultima sosta bagno la facciamo proprio alle Keri Caves, ci si tuffa dalla nave e a nuoto si raggiunge una delle grotte… per me è stata un’esperienza bellissima.

bagno alle Keri Caves

Si risale in nave e si avvista, in cima alla scogliera, la più grande bandiera della Grecia al mondo… si, si trova proprio a Zante!!

bandiera grecia

Il giro è quasi giunto al termine ma prima di dirigerci di nuovo verso Zante Town costeggiamo l’isola a forma di tartaruga di Marathonissi. Questa è una zona protetta dove nidificano le tartarughe Caretta-caretta… noi non ne abbiamo vista nemmeno una.

La gita è finita e si torna al porto di Zante.

Volendo non fare tutto il giro dell’isola, da Porto Vromi partono dei taxi boat per la Spiaggia del Navagio.

Secondo me, però, una gita del genere vale la pena. Hai la possibilità di ammirare l’isola da un’angolazione diversa e raggiungere punti che normalmente ti sarebbero preclusi.

Decisamente un’opportunità da non lasciarsi scappare!!!

Iscrivetevi, tramite mail, al mio blog per restare sempre aggiornati e sapere in tempo reale quando verranno pubblicati i prossimi post: “Zante: informazioni pratiche” e “Zante: guida alle spiagge più spettacolari”.

Share This:

Autore dell'articolo: thatsme

2 thoughts on “Tour di Zante in barca

    antonio

    (giugno 26, 2017 - 7:45 pm)

    Salve, dove devo rivolgermi per fare questo tour in barca di Zante.
    Noi alloggeremo ad argassi a fine luglio
    Grazie

    thatsme

    (giugno 26, 2017 - 9:30 pm)

    Salve Antonio.
    Noi ci siamo rivolti ad un tour operator di Argassi, di cui però non ricordo il nome.
    Mi ricordo che si trovava sulla via laterale alla main street, circa a metà.
    Sulla Main Street, però, troverai tantissime agenzie che propongono questo tipo di escursioni. Il mio consiglio è di vagliare le varie proposte e comparare i vari prezzi e poi scegliere quella che ti ispira più fiducia.
    L’isola è talmente bella che comunque cadi, cadi in piedi 😉
    Buona vacanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.